Il Prefetto della città veneta, Salvatore Mulas, ha emesso un’interdittiva vero la Veneta Autotrasporti e la SG Petroli di Castagnaro, entrambi appartenenti alla famiglia Diesi.

Interdittiva antimafia per impresa autotrasporto di Verona attesta.net

Secondo quanto riferisce il giornale locale La Nuova Venezia, la famiglia Diesi, residente in Veneto e originaria di Roccamena, in provincia di Palermo, ha creato imprese nei settori dell’edilizia, del movimento terra e dell’autotrasporto. I fratelli Franco Salvatore e Giuseppe Diesi hanno fondato in provincia di Rovigo la società di autotrasporto Co.Ge.T, che ha già ricevuto un’interdittiva antimafia nel 2013. In questo caso, secondo il Prefetto di Rovigo, l’azienda faceva parte di “una complessa e articolata rete di società (…) sia pure formalmente distinte ed intestate a soggetti formalmente privi di criticità” ma “in realtà sono organiche ad un più ampio disegno criminoso di elusione della normativa antimafia”.

Dopo tale provvedimento, due dipendenti della Co.Ge.T hanno creato nel 2015 la Veneta Autotrasporti. In seguito, secondo il quotidiano l’Arena, la società è stata gestita da due persone considerate prestanome aventi legami accertati con la famiglia Diesi e ha acquisito asset e veicoli dalla Co.Ge.T. inoltre, la sua sede legale coincide con quelle di altre imprese della famiglia palermitana. Quindi, il Prefetto di Verona ha emesso un’interdittiva antimafia anche per la Veneta Autotrasporti.

(fonte trasportoeuropa.it)