Una nuova impresa italiana offre un sistema di pesatura per container certificato per rispettare le norme Solas per le spedizioni marittime che s’installa sul semirimorchio e invia i dati per via telematica all’impresa di autotrasporto.

Peso container Solas sul semirimorchio attesta.net

VGM Solution è una start-up fondata da alcuni ingegneri del Politecnico di Milano per sviluppare soluzioni di system integration e applicazioni Software. Una delle sue prime realizzazioni è dedicata al trasporto intermodale di container: un sistema di pesatura, certificato per la normativa Solas, dei container installato sul semirimorchio, che permette di creare il certificato VGM necessario per l’imbarco sulle portacontainer nel momento in cui il contenitore è caricato sul veicolo industriale, grazie all’invio dei dati alla sede dell’impresa in tempo reale. In questo modo, gli operatori possono risparmiare il tempo della pesa in porto o in altre strutture.

La parte hardware sistema consiste in sensori installati su ciascun asse del semirimorchio (con sospensioni meccaniche o pneumatiche), che forniscono una pesata totale o per asse con una precisione compresa nel due percento, quindi entro le soglie previste dalla Solas. Il sistema può comprendere anche un modulo Gps di geo-localizzazione, per inviare oltre al peso anche la posizione del veicolo. Il software può inviare segnali d’allarme sul sovraccarico totale o sul singolo asse. Le informazioni sono inviate a una piattaforma cloud, che le può indirizzare sia a un sistema informatico aziendale, sia a uno smartphone, che le mostra tramite una specifica applicazione. Il software permette di gestire intere flotte, aggregando i dati per tenere sotto controllo tutti i trasporti. Grazie a questi dati, l’impresa può creare il certificato VGM nel momento in cui il camion è caricato e inviarlo al terminal d’imbarco mentre l’automezzo è ancora in viaggio.
VGM Solutions precisa che ogni sistema di pesatura per un semirimorchio ha un costo di circa settemila euro, che si può dilazionare in cinque anni. Questo sistema beneficia dei contributi previsti dal programma Industria 4.0 e si può usare con la formula di noleggio operativo.

(fonte trasportoeuropa.it)